media

La galenica è l’arte di creare dei rimedi medicamentosi utilizzando sostanze chimiche e ausiliarie, e prende il nome dal medico greco Galeno che operò a Roma nel secondo secolo dopo Cristo e influenzò la farmacologia fino al rinascimento. I cosiddetti “preparati galenici” venivano venduti in farmacia venivano creati direttamente dal farmacista, la cui figura professionale, fino a inizio novecento, era quella di un preparatore di medicamenti, piuttosto che di un dispensatore di farmaci confezionati.

Solo dopo la seconda guerra mondiale, con lo sviluppo dell’industrializzazione, le grandi aziende farmaceutiche hanno cominciato a creare farmaci propri, con nuove formulazioni e tecniche di produzione più avanzate, semplificando sempre più l’accesso alle cure mediche

Nonostante ciò, le preparazioni galeniche, anche oggi, continuano a ricoprire un ruolo fondamentale.

Perché la Galenica è ancora importante oggi

I farmaci galenici, essendo fatti a mano, hanno il vantaggio di essere caratterizzati da una formulazione elaborata sulle necessità individuali di ogni paziente, infatti il farmaco preparato dal farmacista può essere paragonato un vestito su misura, ed è ideale per ridurre tutte controindicazioni di alcun farmaci, dovute alla loro formulazione di base.

Il tutto è dovuto ai preparati galenici cosiddetti “Magistrali”, quali:

  • Magistrali orfani: farmaci non più prodotti per motivi di natura economica (costano troppo poco o sono troppo poco venduti)
  • Magistrali con dosaggi personalizzati: farmaci formulati per chi necessita un dosaggio preciso, differente da quello già in commercio.
  • Magistrali per allergici o intolleranti: farmaci realizzati per individui che sono sensibili a un componente specifico di un farmaco già pronto, e che vengono formulati senza tale principio.
  • Magistrali modificati nella forma: farmaci che non riescono a essere assunti nelle forme farmaceutiche, tipo quelli in compresse, e vengono preparati in forma liquida, o viceversa.
  • Medicinali a scadenza breve: determinati farmaci non vengono commercializzati perché avrebbero scadenza troppo breve o si altererebbero troppo facilmente, come le creme con attivi specifici, e che vengono preparati ad hoc e da consumare più rapidamente del solito.
  • Medicinali non ancora in commercio: farmaci non presenti nella nostra farmacopea oppure in attesa di immissione in commercio e che il medico prescrive per necessità a un suo assistito.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

  • Apr 08, 2021
  • Commenti: 0
Commenti: 0

Nessun commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non può essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*