Categorie
media

Per alcuni le vacanze sono già iniziate, per altri invece inizieranno nei prossimi giorni ma in ogni caso, se anche tu fai parte degli amanti della tintarella sappi che un’abbronzatura luminosa, sana e duratura non è mai frutto di un’esposizione selvaggia.

Ecco i nostri consigli su come ottenere un’abbronzatura naturale e sana:

  • Prepara la pelle dall’interno, nutrendola e idratandola adeguatamente
    Per ottenere una tintarella dorata ed allontanare il rischio di eritemi e scottature bisogna fornire all’organismo alimenti ricchi di betacarotene e vitamina A che stimolano la produzione di melanina (responsabile del colore ambrato tipico dell’abbronzatura), di vitamina C che contrasta l’invecchiamento cutaneo, di Omega 3 che aiuta ad evitare l’insorgenza di eritemi e irritazioni cutanee. Perciò è bene mangiare: cocomero, melone, pomodori, carote, albicocche, kiwi, fragole, salmone, avocado e noci. Se non riesci ad assumere il giusto apporto dei suddetti nutrienti puoi ricorrere all’assunzione di appositi integratori alimentari, formulati proprio per il benessere della pelle esposta al sole.E soprattutto attenzione a bere ALMENO due litri di acqua al giorno, altrimenti la pelle risulterà inevitabilmente secca e fragile.
  • Proteggi sempre la pelle con un solare idoneo al tuo fototipo
    Usare la protezione solare non significa abbronzarsi meno ma abbronzarsi meglio, evitando eritemi e scottature. Scegli, perciò, due o tre solari con SPF fra quelli indicati per il tuo fototipo. Nei primi giorni applica abbondantemente il solare dall’SPF più elevato e poi, man mano che la tua pelle si colorerà, passa all’applicazione del solare con fattore di protezione più basso, senza mai smettere di adoperarlo.I solari andrebbero applicati circa mezz’ora prima di esporsi al sole quindi, se vai a mare, passalo una prima volta prima di uscire da casa. Poi l’applicazione deve essere ripetuta circa ogni 2 ore e dopo ogni bagno o doccia.Le zone più delicate, come labbra, nei, contorno occhi, tatuaggi, cicatrici dovrebbero essere protette con solari ad alta protezione, magari in stick per un’applicazione locale più pratica.
  • Da evitare le ore più calde
    Durante le ore più calde, ossia dalle 11 alle 16, non solo bisognerebbe evitare l’esposizione al sole ma evitare proprio di trovarsi in spiaggia, meglio il bar o luoghi freschi e ombreggiati per evitare i pericolosi colpi di calore.
  • Infine ogni sera coccola la tua pelle
    La sera, dopo l’esposizione al sole, la pelle ha bisogno di essere intensamente lenita, nutrita e riparata per cui scegli con attenzione sia i prodotti detergenti sia quelli idratanti.Per la doccia scegli un prodotto non aggressivo, l’ideale sono gli oli da doccia, che idratano la pelle mentre la detergono. Per quanto riguarda, invece, gli idratanti possono anche andar bene i cosmetici abituali ma quelli specifici doposole offrono cure più mirate, specifiche per la pelle esposta al sole.
Hai qualche ulteriore dubbio o curiosità su questo argomento? Contattaci tramite i nostri canali web, lo staff ReddyRed sarà lieto di rispondere ad ogni tua domanda!
  • Jul 08, 2019
  • Commenti: 0
Commenti: 0

Nessun commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non può essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*