Categorie
media

Cosa mangiare d’estate?

È evidente a tutti che quando le temperature si alzano e le giornate diventano più lunghe bisogna modificare la propria alimentazione per adeguarla alle mutate necessità del nostro organismo ma di cosa ha bisogno in particolare il nostro corpo in questa stagione?

Ecco, allora 6 consigli per mangiare meglio d’estate ed affrontare al top l’afa estiva, targati ReddyRed!

  1. Acqua, acqua, acqua

Con l’aumento delle temperature, si suda di più e si perdono ingenti quantità di liquidi e sali minerali che vanno rintrodotti reintegrati costantemente. Per questo, la parola d’ordine in estate è idratazione! Ogni giorno bisogna bere almeno due litri di acqua (che corrispondono a circa un bicchiere all’ora). Il consiglio, per evitare pericolose condizioni di disidratazione, è bere anche quando non si avverte lo stimolo della sete.

  1. Occhio a cosa bevi
    L’idratazione è fondamentale ma non tutto ciò che si beve è uguale. L’ideale è bere acqua, ma anche tisane, tè, centrifugati e succhi di frutta possono andar bene, a patto che siano senza zuccheri aggiunti.
    Sono, invece, da evitare le bibite gasate e con zuccheri aggiunti, perché contengono principalmente calorie vuote, prive di sostanze nutritive, e bisogna fare attenzione anche agli alcolici perché, oltre a contenere anch’essi calorie vuote, l’alcol è una sostanza vasodilatatrice che aumenta la sensazione di calore e quindi la sudorazione.
  2. Fai il pieno di frutta e verdure fresche e di stagione
    La natura ci offre spontaneamente quello di cui abbiamo più bisogno, infatti, la frutta e la verdura estive hanno un alto quantitativo d’acqua e sono ricche di vitamine e sali minerali. Perciò vanno assunte in grandi quantità, così da reintrodurre i micronutrienti persi con il sudore e non farsi prendere da stanchezza e spossatezza. L’ideale è mangiarne 5 porzioni di tipo e colore diversi al giorno, ma anche possono essere sufficienti per fronteggiare l’afa estiva.
  3. Favorisci la digestione
    Con il caldo la digestione rallenta e diventa, perciò, importante aiutare l’organismo a lavorare con efficienza, riducendo il consumo di piatti elaborati e ricchi di grassi. Meglio optare per alimenti freschi, facilmente digeribili e ricchi di acqua, cucinati con cotture light, da condire con poco sale e un filo di olio extravergine d’oliva a crudo.
  4. Attenzione a come conservi gli alimenti
    Con il caldo gli alimenti deperiscono in tempi molto brevi, per cui presta molta attenzione a rispettarne le modalità di conservazione e, se decidi di consumare un pasto fuori casa utilizza sempre una borsa termica inserendo le apposite tavolette refrigeranti, oppure un piccolo frigorifero portatile, per conservare il cibo nel modo corretto gli alimenti. Ricorda che una cattiva conservazione degli alimenti espone ad un maggior rischio di contrarre batteri intestinali pericolosi per il nostro benessere.
  5. Non saltare i pasti
    Ogni giorno bisogna fare 5 pasti, 3 principali e 2 spuntini, così da fornire all’organismo l’energia di cui ha bisogno e mantenere sempre attivo il metabolismo. D’estate punta su spuntini freschi e salutari, come uno yogurt magro con un po’ di frutta fresca, un frullato, una macedonia o un gelato artigianale.

E tu cosa mangi d’estate per contrastare l’afa? Aspettiamo i tuoi racconti!

  • Aug 08, 2019
  • Commenti: 0
Commenti: 0

Nessun commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non può essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*