Categorie
media

Quando finalmente ci si trova in riva al mare, dopo mesi di lavoro e stress, si possono involontariamente commettere alcuni errori che possono minare salute e linea.

Scopriamoli insieme, così da evitarli e trascorrere una vacanza più serena, sana e benefica!

  1. Esporre il corpo per troppe ore al sole
    Sdraiarsi sul lettino a leggere un buon libro è estremamente rilassante ma favorisce la vasodilatazione, perciò per evitarla ed evitare anche il suo secondo effetto, ossia la ritenzione dei liquidi specialmente su caviglie e piedi, è bene bagnare spesso le gambe. L’ideale è bagnarsi in mare per almeno 15 minuti ogni 45 minuti di esposizione al sole.
  2. Smangiucchiare di tutto, tutto il giorno senza muoversi
    Questa pessima abitudine può favorire un rapido aumento di peso ma, per fortuna, in estate vi si può facilmente porre rimedio, fare del movimento a mare è alla portata di tutti! Prova, ad esempio, ad eseguire degli affondi immersi in acqua fino all’inguine, bastano 4 serie da 20 ripetizioni per avere gambe più snelle e pelle più levigata!
  3. Non solo frutta ma anche acqua
    È vero che la frutta ha un alto contenuto di acqua ma contiene anche molti zuccheri e se non si assume insieme anche la giusta quantità di acqua (circa un bicchiere d’acqua ogni 150 g. di frutta) si può favorire la disidratazione e la comparsa di sgradevoli disturbi intestinali.
  4. Mangiare cibi e bevande freddi per trovare refrigerio? Non è una buona idea
    L’assunzione di alimenti e bibite molto fredde causa uno shock termico all’organismo che può provocare congestione, dolori addominali, crampi e finanche svenimento. Perciò è meglio scegliere bevande e cibi freschi, dalla temperatura simile a quella corporea.
  5. Una bella bibita zuccherata per dissetarti? Aumenti solo la tua disidratazione
    Le bevande zuccherate non sono la scelta miglior per placare la sete. Prova, invece, acqua e limone: è purificante, attiva il metabolismo e mantiene idratati.
  6. Non portare in spiaggia il cibo in sacchetti di plastica
    In spiaggia gli alimenti vanno conservati all’interno di una borsa termica con ghiaccioli, così da evitare la proliferazione batterica di frutta e verdura e il rapido irrancidimento degli altri cibi, causa di dolori addominali, crampi e dissenteria.
  7. Non rinfrescare la testa quando si sta sotto l’ombrellone
    Colpi di calore e di sole possono comparire anche quando ci si sente al sicuro sotto l’ombrellone. Quindi, per evitare mal di testa, stordimento, febbre e nausea è meglio proteggere, anche sotto l’ombrellone, la testa con un cappello o un foulard bagnati.
  8. Il cibo venduto da venditori ambulanti? Decisamente no
    Gli alimenti venduti in spiaggia dai venditori ambulanti possono essere soggetti a contaminazione e conservazioni errata, perciò sono da evitare. Meglio acquistare gli alimenti dai rivenditori autorizzati o portarli da casa.
  9. Sbagliato non fare la doccia dopo il bagno in mare o in piscina
    Una doccia con acqua dolce rimuove salsedine, coloro e gli eventuali contaminanti che possono essere rimasti sulla pelle, perciò va SEMPRE fatta.
  10. Non bere dopo il bagno in mare
    Quando ci si fa il bagno capita spesso di deglutire acqua marina, che è sempre contaminata da germi, come l'Escherichia coli. Bere dopo il bagno è un ottimo modo per allontanare il pericolo di infezioni, perché diluisce l'eventuale carica batterica.

E ora, non ti resta che evitare questi errori e goderti la tua meritata vacanza!

  • Aug 09, 2019
  • Commenti: 0
Commenti: 0

Nessun commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non può essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*