Categorie
media

Terminata l’estate, le ore al sole, i bagni al mare e in piscina può purtroppo capitare che al ritorno a casa, allo scomparire dell’amata abbronzatura compaiano delle macchie scure sulla pelle, dovute all’accumulo di melanina in determinati punti della pelle più che in altri.

Questo problema sta diventando sempre più diffuso e, anche se colpisce in particolar modo le donne fra i 30 e i 50 anni, si può manifestare a qualsiasi età.

Come sempre, prevenire è meglio che curare per cui la soluzione migliore per trattare le macchie cutanee è evitare che insorgano sul proprio corpo, creando antiestetici effetti.

Per preservare l’incarnato perfetto è indispensabile esporsi al sole in modo attento, applicando sempre i solari con SPF più idoneo al proprio fototipo e rinnovandone l’applicazione di frequente.

Bisogna anche prestare attenzione alle varie interazioni possibili fra l’esposizione al sole e l’uso di determinati farmaci e cosmetici, leggendo il bugiardino o l’etichetta del prodotto e, qualora sussistano problemi di fotosensibilizzazione, cambiare prodotto o evitare di esporsi al sole.

Qualora, invece, le macchie siano già comparse è importante intervenire il prima possibile e, a seconda del tipo di macchia, si può agire in vari modi:

  • Rimedi naturali

Sono molto utili in caso di macchie giovani e aiutano ad attenuare molto le macchie presenti sulla pelle, oltre che facilmente reperibili. Fra i migliori rimedi naturali vi è l’applicazione quotidiana di gel di aloe vera, di limone o di olio essenziale di rosa mosqueta.
Anche effettuare uno scrub con bicarbonato e acqua tiepida è ottimo per attenuare le discromie cutanee.

  • Creme schiarenti
    Sono prodotti appositamente formulati per attenuare questo inestetismo e sono solitamente molto valide, di norma base di idrochinone, retinoidi o altre sostanze schiarenti, in particolare le sostanze più efficaci sono il rucinolo, il B-resorcinoloe l’acido glicirretico.

Vanno applicate una volta al giorno insistendo sulla macchia.

  • Peeling
    Il peeling è un trattamento adatto a chi ha macchie particolarmente scure, comparse già da tempo e su cui le creme non hanno dato i risultati sperati.
    Si tratta di un trattamento esfoliante eseguito con sostanze tipo l’acido glicolico, l’acido retinico e quello salicilico (a percentuali molto basse) che, rimuovendo lo strato più superficiale della pelle, aiuta a rimuovere l’iper-pigmentazione, lasciando il posto ad una pelle più fresca, tonica e omogenea.
  • Laser,
    Può essere di tipo frazionale o il laser Q-Switched, in entrambi i casi viene copita la macchia con impulsi di brevissima durata ad alta potenza. È un trattamento definitivo, anche se bisogna poi esporsi al sole in modo attento e con le dovute precauzioni.

Vuoi saperne di più su questo argomento? Contattaci! Lo staff ReddyRed è a tua disposizione!

  • Sep 12, 2019
  • Commenti: 0
Commenti: 0

Nessun commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non può essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*