Categorie
media

Il termine micosi indica la condizione in cui dei funghi patogeni superano la resistenza delle barriere del corpo umano provocando infezioni.

Per coloro che vanno in palestra, il rischio di micosi è sempre presente. Spalle e piedi sono le zone più a rischio per gli sportivi poiché è qui che le micosi cutanee si annidano in via preferenziale, soprattutto nella stagione calda: quando la temperatura ambientale aumenta, i microrganismi proliferano e le occasioni di contagio si moltiplicano poiché abbiamo la tendenza a restare più a lungo a piedi scalzi.

I funghi più diffusi tra gli sportivi sono: il fungo dermatofita Malassezia furfur (da cui deriva la pytiriasi versicolor) e la tinea pedis, disturbo più noto come “piede d’atleta”.

 

Sintomi

 

Oltre a causare disagio, a causa degli inestetismi piuttosto evidenti che originano, questi due funghi provocano anche:

  • Eritema: cute arrossata e pruriginosa
  • Desquamazione cutanea: soprattutto tra le dita e dalla pianta del piede
  • Ispessimento cutaneo
  • Formazione di vesciche con contenuto acquoso
  • Screpolature cutanee
  • Piedi maleodoranti
  • Prurito
  • Unghie più spesse ma con tendenza ad indebolirsi fino a lacerarsi e perdere la naturale colorazione
  • Chiazze squamose di colore bruno, bianco, salmone

 

Prevenzione

 

Alcuni accorgimenti possono aiutare molto nella prevenzione delle micosi più comuni:

  • Ciabatte: bisogna indossarle sempre quando si entra in una doccia. Evitare, quanto più è possibile, anche di camminare a piedi nudi sul bordo delle piscine o nei bagni. In ambienti umidi, infatti, i funghi possono sopravvivere anche per diversi giorni
  • Far traspirare la pelle: soprattutto nelle zone a rischio come l’inguine, le spalle e i piedi
  • Sapone e shampoo adatti: la pelle si difende da funghi e batteri grazie ad un invisibile strato di grasso che la ricopre. Per questo è importante che il suo PH non venga alterato. Evitare perciò i detergenti troppo aggressivi, che modificano l'acidità della pelle e ne distruggono lo strato lipidico
  • Accappatoi e asciugamani: devono essere sempre puliti. È bene anche evitare di scambiarli poiché potrebbero appartenere ad un soggetto infetto
  • Asciugarsi bene: gli ambienti umidi, e quindi anche la pelle bagnata, possono favorire la proliferazione dei miceti. Dopo aver passato molto tempo in acqua, difatti, la pelle si ammorbidisce, i pori si aprono e i funghi trovano un habitat più idoneo grazie all'umidità. È quello il momento in cui i funghi aggrediscono la pelle
  • Materiali traspiranti: utilizzare scarpe, calze e calzini traspiranti per evitare un'eccessiva sudorazione e quindi l'accumulo di umidità. Arieggiare le scarpe e i calzini dopo aver praticato attività sportiva può aiutare nel prevenire l'insorgenza delle micosi
  • Lavaggio: in caso di infezione, un lavaggio ad alte temperature degli indumenti intimi, asciugamani e accappatoi aiuterà a prevenire un ulteriore contagio

Chiedi altri utili consigli al tuo farmacista.

  • Oct 16, 2019
  • Commenti: 0
Prodotti Correlati
Commenti: 0

Nessun commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non può essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*